Come fermare l’affondamento della tua barca… (e riuscirci)


Vi è mai capitato alle 2 di notte, di svegliarvi a bordo della vostra barca a vela, in navigazione e poggiando i piedi per terra sentire bagnato? Credo che sia la cosa più brutta che voi possiate provare, sopratutto se siete in trasferimento o molto distanti dalla costa, che da un lato è un bene, ma in quei momenti avete poco tempo per pensarci… A me è capitato 3 volte.

Video molto interessante su alcune tecniche per evitare o scongiurare l’affondamento della vostra barca

Il bypass al motore tra presa a mare del motore con tubo in sentina

Davvero molto interessante, La parte del video, dove il ragazzo spiega in quale maniera abbia creato un bypass tra il motore e la sua pompa di scarico. In pratica lui che cosa fa: utilizza il motore come pompa per lo scarico a mare dell’acqua all’interno dello scafo che si potrebbe essere riempito casa falla.

Smonta, il tubo che proviene dalla presa a mare del motore per il carico dell’acqua salata e lo collega con un tubo, la cui estremità e posizionata sotto i paglioli  e usa il motore per succhiare fuori l’acqua della cabina. Interessante questo video anche perché fa vedere i tempi in cui il motore riesce a far fuoriuscire l’acqua dall’interno.

Mediamente in 2 minuti di potere accesso senza marcia inserita, solo in folle, semplicemente andando al minimo riesce a far fuoriuscire tutta l’acqua in cabina in poco meno di due minuti.

È davvero possibile riuscire a fare un bypass tra la presa a mare e una tubo volante in sentina?

Io anni fa imparai a farlo quando ero con l’acqua alle ginocchia durante un trasferimento di una barca a vela, nel mediterraneo, tra Savona, in Italia e Alghero in Sardegna. Ci svegliammo alle 2 di notte con l’acqua al ginocchio e capimmo subito di avere qualche tipo di falla a bordo, che non era identificabile in quel momento. Il mio mentore dell’epoca, mi spiegò come fare il bypass ed io lo feci per altro a motore caldo. Funzionò davvero bene e riuscimmo a salvare la barca e la nostra pellaccia, essendo di notte a 30 miglia dalla Corsica, sballottati dalle onde e dal vento di una forte burrasca.

Sailing Nahoa

È un bel canale YouTube, realizzato da due ragazzi, Lei e Lui che girano da 5 anni a vela per il mondo.

https://rebrand.ly/real-time-updates

Potrebbero anche interessarti questi articoli

Cosa succede ad una barca a vela quando si capovolge?

PLB1 rescueME quest’oggetto ti salverà la vita in mare, in terra ed in aereo…!

Stephen A. Kleckner

Mi chiamo Stephen Augustus Kleckner e sono un ragazzo nato a Riccione ma cresciuto a Genova, in Italia ed in giro per il mondo come un pacco postale. Ho viaggiato tantissimo quando ero piccolo per cui ho, sin da subito, avuto una visione del mondo ben diversa dai miei compagni di scuola ed amici. Amo andare in barca a vela e per mare, ho circumnavigato 31 volte l'Italia a vela e fatto più di 45000 miglia in barca. Amo il mare: non ne posso fare senza, mi piacciono anche le passeggiate in montagna. Sono una persona molto curiosa e mi piace capire come funzionano le cose. Sono appassionato di Fisica, tanto che mi ci sono iscritto all'università e divoro ogni documentazione che mi passa sotto mano. Sono anche un collezionista di francobolli e di LEGO. Ho una MINI Morris d'epoca del 1964. Sono un sistemista informatico ed analista. Sono stato socio fondatore di RICCIONE TV, ma purtroppo ho sbagliato soci. Adoro Star Trek e penso che siamo su di un francolino di materia spara in una oscura galassia, per cui dovremmo essere molto più uniti e ligi alle regole e rispettarci come specie, invece di fare guerre fra di noi. Non amo gli estremismi e le fake news.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

error: Content is protected !!
Open chat
Hai bisogno di aiuto? Need Help?
Ciao hai bisongo di aiuto? Se mi vuoi scrivere, puoi farlo qui..

Hello do you need help? If you want to write me, you can do it here ..