Formentera appunti di viaggio 2015

Formentera è una bellissima isola, un paradiso naturale!

1° consiglio: vi consiglio di andarci…!

Come isola dispone di tutte le caratteristiche paradisiache che la natura offre. Oltre a essere spesso battuta dal vento, permette di fare delle bellissime navigazioni in mare. Nei giorni di giugno, luglio, agosto, settembre ed anche ottobre bagni stupendi nelle acque cristalline del suo mare che abbraccia circa 84 chilometri di costa.

Vi sono sia spiagge di sabbia con splendide calette di roccia affacciate su di un mare cristallino. Mare pieno di pesci che di mordicchiano i piedi quando stai fermo in acqua 🙂

Per raggiungere Formentera bisogna arrivare in elicottero, se non la si raggiunge in barca dalla terraferma. Io sono sempre arrivato da Ibiza. Una volta in nave da Barcellona con al seguito una automobile. Una volta atterrando all’aeroporto di Ibiza da Pisa con Rayan.

Il trasbordo della automobile è stato fatto con la nave, partendo dal terminal traghetti del porto di Ibiza e navigando tutta la notte, con un biglietto poltrona il riparo migliore, oltre i divani del bar di poppa della nave è stato il cinema al centro della nave, l’unico ambiente sulla nave nel buio completo e leggermente più accogliente. L’indomani ci siamo svegliati ad Ibiza, e siamo andati a fare colazione.

Ad Ibiza bisogna stare molto attenti a dove e come si parcheggia l’automobile.

Perchè vi sono sempre in aguato il personale della O.R.A. che da le multe dei parcheggi e la Policia Local che non scherza per niente, se vi venisse mai ritirata la patente, per riaverla dovete pagare una multa e la patente verrà spedita in Italia.

Inoltre presto noterete che in Spagna tutti fanno attraversare i pedoni, quando questi sono in prossimità delle strisce pedonali, quindi guidate piano e fate attenzione alla segnaletica verticale perchè segnala i dossi che di notte non si vedono, specialmente a Formentera.

Ultimo consiglio sulla guida è cercare di andare sempre piano a Formentera.

Perchè ci sono un sacco di turisti che girano in biciletta  o a piedi di notte spesso senza luci ed è facile metterli sotto, inoltre ci sono parecchi dossi non segnalati.

Quando sono atterrato all’aeroporto di Ibiza, ho trovato facilmente un autobus che mi portasse in centro al Ostello Ripoll. L’aereoporto e tutta Ibiza è facilmente accessibile con i mezzi di trasporto pubblici autobus compresi che hanno un costo massimo di € 4 a tratta, mentre per andare in centro bastano uno o due euro.

Il biglietto si fa direttamente sull’autobus ed è vietato entrare in costume e senza maglietta e portare lattine o bevande alcoliche aperte.

Ho alloggiato in centro all’Ostello Ripoll un ostello con microcamere pulite e bagni condivisi con le altre stanze, facendo il check-in prima delle 23. Quindi per un costo di € 40 a notte, se si è di passaggio può andare anche bene.

La zona dei locali Ibiza è fronte porto, tra la città vecchia e la banchina o dall’altra parte del porto. Al porto potrete ammirare una vastità di bellissime imbarcazioni a vela e motore, compresi super yatch e velieri che spesso attraccano ad Ibiza durante l’estate.

I locali in centro di Ibiza quantomeno per quanto riguarda il lungomare sotto la città vecchia sono affollatissimi e pieni di camerieri che ti si avventano contro gioviali per chiederti se vuoi bere qualche cosa, devo dire abbastanza fastidioso, ma dura poco.

Diffidate delle belle ragazze che vi offrono i drink

🙂 li pagherete voi alla fine… Sotto la città vecchia sempre a monte dei locali ci sono tante stradine che ospitano negozietti di ogni genere tra cui anche alcuni negozi un pochino tendenziosi. In ogni modo un giro veloce e tutti a letto.

Il giorno dopo partenza per Formentera, ho acquistato un biglietto del Baleari asse alla autoreferente all service di fronte alla nave, ci sono delle possibili convenzioni per pagare un pochino meno il biglietto può avere semplicemente uno sconto di € 5.

Dopo circa un’ora eccoci approdati al porto di La Savina, il porto di Formentera. Al porto ci sono un parecchi moto rent e auto rent dove prendere in affitto automobili, motorini, moto, bicilette, biciclette elettriche e quad. Io mi sono appoggiato sempre all’Autos Formentera ed a Moto Rent Mjorn, con circa € 35 potrete affittare una automobile, state attenti a riportarla con la benzina corretta e non fare danni, altrimenti dovrete pagare la franchigia.

Una volta presa la macchina in affitto mi sono diretto all’Apartamentos Estel di Formentera che sono localizzati in Ca’ Mari alla Playa de Mjorn. Sono equidistanti da tutto da qui si può raggiungere facilmente ogni parte dell’isola senza più di tanto problemi. Gli appartamenti sono carini con angolo cottura all’interno della appartamento stesso e sono a 300 m dal mare, di notte si vede molto bene il cielo e le stelle ed al costo di € 40 per notte prendono quello che devono offrire.

Doccia sempre calda e rovente, vi sono anche le telecamere di sicurezza ed una ragazza simpatica e molto carina che alla mattina lava le lenzuola e pulisce gli appartamenti ai quali si possono chiedere informazioni e tutto quello di cui necessitate per la pulizia dell’appartamento stesso. Oltre questo vi forniscono stendini per stendere i panni e c’è il fon nel bagno e se volete potete usare le lavatrice della lavanderia ed anche i ferri da stiro.

Vi sconsiglio di andare al supermarket nella vicinanza dei Apartamentos Estel di Formentera, frutta marcia e yogurt andati a male, inutile discutere con le due signore che lo gestiscono, i soldi non me li hanno restituiti, la frutta non l’ho scelta io, ma sinceramente sugli yogurt avevo un certo sentore visto che spengono il frigo di notte.

Inoltre cosa importante per chi viaggia con cani o animali domestici, ricordatevi che a Formentera quasi nessun hotel ospita cani, tra l’altro non li fanno manco salire sull’autobus. L’unico che ho saputo è proprio Apartamentos Estel di Formentera, l’ho scoperto grazie ai miei vicini di appartamento che avevano al seguito Kimba un bellissimo Labrador femmina, buonissima. Sappiate che il vostro cane, nel trasposto sulla nave verrà messo in una gabbia ed in teoria voi non lo dovreste andare a trovare.  Non potrete stare con lui durante il trasbordo, al contempo viaggerà gratis.

Vi accorgerete ben presto che Formentera è molto calda di giorno ed altrettanto freschina ed umida di sera specialmente maggio e settembre ed ottobre, per cui vi consiglio di mettere in valigia anche qualche maglioncino e una giacca a vento o antipioggia e non dimenticate di mettere i panni ad asciugare all’interno di notte.

Per affittare dei gommoni a Formentera si può chiedere a Cristina del Freus.

I prezzi sono molto alti, non siamo riusciti a trovare niente sotto centonovanta euro escluso benzina. C’è anche un centro di immersioni che si chiama Orcasub che affitta i gommi compresi di benzina, con o senza skipper. Inoltre al porto c’è Helix che per un gommoncino di 5 metri e poco più chiede circa € 140, ma vi consiglio di consultare il loro sito.

Se andate a fine settembre, inizio di ottobre sappiate che parecchie attività chiuderanno. Chi ha imbarcazioni, inizia le operazioni di rimessaggio, per cui c’è molta meno offerta ed è più difficile trovare barche in affitto.

Mentre per affittare dei catamarani, per un giro, si può andare vicino al ciringuito People e chidere al centro nautico un catamarano. Con una cifra di € 50 ora / € 75 per due ore circa, si può affittare un catamarano 16 piedi e se il vento lo permette uscire anche dalla piccola baia. Sempre con un telefono al seguito ed a proprio rischio e pericolo.

Altrimenti in zona La Savina, dietro l’Hotel Belavista, sempre ad un centro velico, si possono affittare catamarani a circa € 60 per la giornata intera, ma si può navigare solo all’interno del Lago Salato.

Per barche superiori ai 30 piedi

Bisogna andare alla Marina di Formebtera sempre al porto e chiedere ad Helix ma i costi sono attorno alle € 330 al giorno. Potete decidere di fare un bel giro in catamarano con la Maira. Oppure andare a fare un giro su una bella barca di legno storica del 1924 di nome Scipio. Scipio è capitanata da Vincent, un simpatico uomo molto ospitale. la barca la riconoscerete dalla vela rossa con una lettera B che sponsorizza il Beso Beach a fianco al porto. Se arrivate in porto dal mare la noterete di certo.

A Formntera, quando c’è vento, spira forte, bisogna stare attenti. Quando si manovra in uscita dal posto barca stare attenti a non prendere qualche corpo morto nel porto. L’ho visto fare a più di una imbarcazione e sopratutto, quando si scende a terra, a dove si ancora, il vento rotea velocemente. È opportuno prepararsi ad una veloce risalita, io consiglio l’utilizzo di due ancore.

Come ristorazione, bisogna stare un po’ attenti.

ci sono un sacco di chiringuitos nelle varie spiagge e calette, mi sono trovato bene in tutti. L’amore et iodio è carino e si mangia un ottima Hamburghesa con l’uovo ed insalate, di cui i prezzi, però lievitano fino ai € 14…

Poi ci sono ristoranti buoni come La Tortuga che offre carne buonissima cotta sulla pietra, l’Integral ad Es Pujols dove la Elena vi accoglierà molto amorevolmente con cibo rigorosamente vegetariano ed un Hamburghesa alle verdure buonissima, vi ringrazierei se le portate i miei saluti.

Inoltre si può andare all’Ami Manera dove propongono una buona carta di cui tutte le verdure sono fresche perché provengono dall’orto coltivato all’interno del ristorante stesso. Se invece volete a acquistare carne vi consiglio solo il macellaio di Es Pujols lungo il corso che vi porta al mare.

Nei quartieri spagnoli non ho trovato nulla di emozionante a parte una pizza buonissima. Un altro ristorante buono è Casanita sempre ad Es Pujols dove c’è anche Chez Gherdi al quale si può accedere anche in tender dalla barca. Chez Gherdi lo reputo il locale più di alta qualità oltre al Caminito ed anche l’Ami Manera.

Nell’isola si pratica il nudismo

Per cui vi capiterà di incontrare parecchi uomini e donne completamente nudi stesi al sole. Se vi da fastidio, potete sempre non guardarli e spostarvi un po’ più in là… Devo dire che è ampiamente tollerato. Ci sono persone con figli al seguito come mamma li ha fatti mischiati a persone che usano coprirsi con il costume.

Quando andrete al mare

vi renderete conto che la riviera dell’isola esposta al vento presenterà mare mosso. Non sarà piacevole restare lì a prendere il sole, ma sicuramente sarete soli. Mentre dalla parte opposta non vi sarà onda e sarà più riparata dal vento permettendovi di godervi le acque cristalline. Consiglio la machera e di non allontanarvi troppo dalla riva perché il vento vi spingerà fuori. In ultimo non ho notato guardia spiagge quando sono andato per cui non immergetevi di  colpo dopo aver bevuto mojitos o aver mangiato un hambughesa con l’uovo.

Sull’isola ci sono molti posti carini dove andare la sera.

La zona di Es Pujols è prevalentemente frequentata da ragazzi la notte, al Bananas, al Pachanka ed al Pineta. Se invece non volete incontrare tanti italiani se non i lavoratori locali, andate a San Francesc o a San Ferrant. Vi consiglio in piazza a San Francesc Funda Platè dove fanno anche musica dal vivo.

State attenti all’acqua che bevete anche in casa.

A Formentera l’acqua negli appartamenti e nelle case viene portata sulle botti dal Trasporto de Agua, quindi vi sconsiglio, sulla mia pelle di berla. Sono stato malissimo per un giorno oltre ad averne vomitata più del litro che ne ho bevuta. Ho fatto l’errore di ricaricare la bottiglia dal rubinetto della stanza d’albergo durante la notte.

Inoltre in molte case in affitto l’acqua è anche salata, per cui rende evanescente l’utilizzo di sapone. Bisogna usarne molto e sciacquarsi abbondantemente, ed anche così si ha sempre la sensazione di non aver fatto la doccia. Stesso discorso riguarda le lavatrici, usate sapone liquido.

Tra le altre cose mi son ricordato ora che tornando da Formentera ho avuto una piccola infiammazione alle gengive. Forse dovuta proprio al fatto che mi lavavo i denti e li risciacquavo proprio con l’acqua del rubinetto. Quindi vi consiglio di comperare anche una boccia di acqua ossigenata e fare dei gargarismi con quella.

Le spiagge più belle..

 a parer mio, dove sono stato sono Caló d’es Morts e Cala Saona, ma sono tutte belle. Mi hanno detto che però durante agosto sono quasi tutte ricoperte di bagnanti con persone che pur di stare, restano in piedi. Chiedete ai local o agli italiani che lavorano qui dove sono le spiaggie più belle, ovviamente da raggiungere con un mezzo.

La grotta degli Hippie a Cap Barbarie

È assolutamente da vedere. Se non volete scendere nella grotta a poca distanza dal faro sulla destra, guardano il faro con il mare di fronte potrete osservare il tramonto spettacolare. Lì potrete creare anche voi una piramide con i sassi , state attenti però a non fare cadere quelle delle altre persone.

Per quanto riguarda la rete internet

…e  se vi interessa il telefono per chiamare l’Italia o i ristoranti vi consiglio di acquistare una SIM Lebara, costa € 15 ed ha un sacco di promozioni per GB gratuiti e minuti verso i telefoni europei compresi l’Italia molto vantaggiose, anche se troverete che molti BAR e locali hanno la WiFi gratuita.

Se volete comperare un regalo alle vostre ragazze o madri oppure portarle a vedere un po’ di negozi vi consiglio San Francesc. Salutatemi le ragazze del Raya di Formentera dove troverete ottima qualità 🙂

Una altra cosa importante è stare bene attenti a quando si ha il volo prenotato su Ibiza. Se il volo lo avete di mattina presto da Formentera potrebbero non esserci le barche. Dal 8 ottobre, circa, per la verità l’orario estivo andava fino al 24 ottobre, hanno cambiato gli orari delle navi della Ferry Baleareas e tolto quella delle ore 10:00, per cui ho dovuto fare una gran corsa per arrivare in aeroporto (con l’autobus) 🙂

Stephen A. Kleckner

Mi chiamo Stephen Augustus Kleckner e sono un ragazzo nato a Riccione ma cresciuto a Genova, in Italia ed in giro per il mondo come un pacco postale. Ho viaggiato tantissimo quando ero piccolo per cui ho, sin da subito, avuto una visione del mondo ben diversa dai miei compagni di scuola ed amici. Amo andare in barca a vela e per mare, ho circumnavigato 31 volte l'Italia a vela e fatto più di 45000 miglia in barca. Amo il mare: non ne posso fare senza, mi piacciono anche le passeggiate in montagna. Sono una persona molto curiosa e mi piace capire come funzionano le cose. Sono appassionato di Fisica, tanto che mi ci sono iscritto all'università e divoro ogni documentazione che mi passa sotto mano. Sono anche un collezionista di francobolli e di LEGO. Ho una MINI Morris d'epoca del 1964. Sono un sistemista informatico ed analista. Sono stato socio fondatore di RICCIONE TV, ma purtroppo ho sbagliato soci. Adoro Star Trek e penso che siamo su di un francolino di materia spara in una oscura galassia, per cui dovremmo essere molto più uniti e ligi alle regole e rispettarci come specie, invece di fare guerre fra di noi. Non amo gli estremismi e le fake news.

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Marta Bursano ha detto:

    Ciao,
    la Sim Lebara si può acquistare anche in aeroporto a Ibiza oppure l’hai presa direttamente a Formentera?
    Grazie!

  2. Stephen ha detto:

    Ah ormai vai pure con il tuo piano telefonico, l’unica cosa stai attento che tutte le opzioni siano davvero valide per il paese europeo in cui viaggi…

Rispondi

error: Content is protected !!
Open chat
Hai bisogno di aiuto? Need Help?
Ciao hai bisongo di aiuto? Se mi vuoi scrivere, puoi farlo qui..

Hello do you need help? If you want to write me, you can do it here ..