L’accendino del carcerato o del marinaio



Tempo di lettura:1 Minuti, 13 Secondi

Sapete fare un accendino con una pila da 9V e una graffetta?

L’accendino del carcerato od anche detto l’accendino del marinaio è una invenzione o applicazione per ottenere un accendino od un filamento incandescente mediante una pila 9V ed una graffetta. Si chiama anche accendino del marinaio, perchè i marinai con questo strumento costruito al volo possono tagliare le cime, le vele, in maniera abbastanza precisa per poterle riparare in situazioni estreme o di emergenza, vengono altresì usate soluzioni professionali simili nei laboratori dei velai.

In pratica queste sono le istruzioni per fare un accendino con una pila 9V, attenzione decliniamo ogni responsabilità sui danni che potete farvi e arrecare ad altri…

Come si fa l’accendino del carcerato o del marinaio?

Pila 9 Volt DURACELL
Pila 9 Volt DURACELL
  1. Prendete una pila da 1,5 V, spelate il polo negativo, inserite un ago sotto la pellicola oleosa che trovate, infilandolo dove c’è la cruna e con l’amo all’in su basta far toccare l’amo con la scatola della batteria e l’amo diventerà incandescente…
  2. oppure prendete due ami, infilateli sotto il polo negativo uno e l’altro sotto il polo positivo e fateli toccare… stessa cosa…
  3. ultima soluzione… un pezzo di carta stagnola, fate una strisciolina sottile facendo in modo che si possa tacciare contemporaneamente sia il polo positivo che il polo negativo… una volta fatto questo appoggiate la punta della sigaretta alla stagnola…

State attenti perché le pile possono esplodere, in pratica la state mettendo in corto circuito… con la pila da 9V invece è più semplice… basta una graffetta… appoggiata sui due poli…



Stephen A. Kleckner

Sono un sistemista informatico ed ho viaggiato molto in cielo, in terra e per mare. Amo la natura, il mare e lo sci. Sono molto curioso e sono appassionato di fisica. Ho una Mini Morris 850 e sono appassionato di LEGO. Adoro Star Trek.

Rispondi

Next Post

35 anni di Wow!

Mer Ago 15 , 2012
Oggi è il 35° anniversario dell’ascolto del segnale Wow! (per la verità l’ho scritto per un altro motivo… ma non devo dirlo… quindi non lo scrivo… eh eh eh) Il segnale Wow! si chiama così perchè il dottor Jerry R. Ehman scrisse Wow! sul foglio dei risultati provenienti dalla scansione del radiotelescopio Big Ear puntato sulla costallezione del Sagittario. Il […]
error: Il contenuto è protetto... :)
Open chat
1
Hai bisogno di aiuto? Need Help?
Ciao hai bisongo di aiuto? Se mi vuoi scrivere, puoi farlo qui..

Hello do you need help? If you want to write me, you can do it here ..