Sono appena andato a cercare di votare per le elezioni politiche del 2018… ritorno dopo…! Non ho mai visto tanta gente al seggio elettorale! Sono dovuto uscire dopo poco ed ho deciso di tornare più tardi.

La decisione l’ho presa anche perché a queste votazioni avrei chiesto di astenermi al voto e fare ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Il motivo del mio dissenso è a mio avviso, il Rosatellum, il sistema elettorale con il quale stiamo andando a votare in Italia nel 2018, che non garantisce il mio diritto a votare in maniera libera: perché per votare il partito che hai scelto al proporzionale dovrai per forza votare anche il candidato al collegio uninominale collegato (in caso di coalizione, il candidato in comune). È vietato, infatti, il voto disgiunto e nel proporzionale non ci sono preferenze.

Mi unisco alla ricorso presentato dal sito Libertà di Voto .it

Sul sito tra l’altro è presente anche una Applicazione che serve per capire, in base al condadidado che si sceglie nel proprio collegio, chi realmente si voterà e dove andrà a finire il proprio voto.

Mi sono recato al mio seggio per le ore 16:00 e mi sono trovato a dover fare una coda di almeno mezz’ora. Avevo una trentina di persone prima di me. La coda era anche abbastanza statica. Ho visto alcune persone abbandonare le file, oppure appena arrivati andare via per, speriamo tornare dopo.

A questo punto ho deciso di tornare anche io a votare in un secondo momento, questa sera alle 20:00, nella speranza che ci siano meno persone in coda.

Sono quindi tornato alle 20:15 e c’era ancora fila una ventina di persone davanti a me nel mio seggio, in altri seggi c’erano meno code di oggi ma almeno tre seggi contavano di una discreta fila, sono andato a cenare.

Tornerò alle 22:30.