Dopo una lunga navigazione cercando di risalire il pezzo di mare che separa Santa Maria di Leuca a Otranto, con la speranza di poter ormeggiare in realtà nella serata a Brindisi, fummo massacrati da un forte vento con raffiche di 35 nodi controvento alla nostra prua. Fu una navigazione durissima, tutto a zig-zag, per tentare di risalire le onde senza far sbattere la chiglia dell’imbarcazione.